Seleziona una pagina

La norma che disciplina la sicurezza inerente alle linee robotizzate è la UNI EN ISO 10218, la quale si articola in due diverse parti.

La UNI EN ISO 10218-1:2012 fornisce una guida per l’assicurazione della sicurezza nella progettazione e costruzione dei robot industriali, mentre la UNI ENI ISO 10218-2:2011 fornisce una guida per garantire la salvaguardia del personale durante le operazioni di integrazione, installazione, collaudo funzionale, programmazione, manutenzione e riparazione di sistemi di robot industriali quando integrati in celle o linee robotizzate.

Approfondiamo in questo articolo la UNI EN ISO 10218-2:2011.

Questa norma è stata creata per tutelare il personale quando ha a che fare con pericoli specifici che presentano i sistemi di robot industriali integrati e installati in linee robotizzate.

I pericoli, spesso, sono unici per ogni specifico sistema di robot. Il numero e le tipologie degli stessi sono direttamente correlati con i principi che stanno alla base del processo di automazione e alla peculiarità della sua installazione.

I rischi associati a questi pericoli variano in base alla tipologia di robot e alla modalità con la quale viene installato, programmato e gestito, oltre che alla manutenzione a cui è sottoposto.

Inoltre, la norma specifica i requisiti di sicurezza per l’integrazione di robot e sistemi di robot industriali nelle linee robotizzate. L’integrazione include i punti elencati di seguito:

  1. La progettazione, costruzione, installazione, operazione, manutenzione e dismissione di sistemi di robot industriali;
  2. Informazione necessaria per la progettazione, costruzione, installazione, gestione, manutenzione e dismissione di sistemi di robot industriali;
  3. Componenti dei sistemi di robot industriali.

Questa norma descrive i pericoli base e le situazioni di pericolo identificate con questi sistemi, oltre a fornire i requisiti per eliminarne o ridurne adeguatamente i rischi associati.