Seleziona una pagina

RIVALUTAZIONE DEI BENI D’IMPRESA

Cos’è

L’art. 110 del D. L. 104/2020, coordinato con la Legge di conversione 126/2020, recante «Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia», offre alle imprese un importante strumento di patrimonializzazione. L’emergenza sanitaria in corso ha avuto non poche ripercussioni su tutti. L’intento è quello di offrire alle imprese la possibilità di adeguare i valori presenti nel proprio bilancio per contrastare eventuali risultati negativi o, semplicemente, per avere maggiore respiro.

Cosa si ottiene

Si offre la possibilità di eseguire la rivalutazione con valenza fiscale, tramite il pagamento di un’imposta sostitutiva del 3% del valore dei beni, da versare in tre rate di pari importo, sostitutiva di IRES, relative addizionali e IRAP. In alternativa la rivalutazione può tuttavia non assumere valenza fiscale: le imprese possono limitarsi ad operare una rivalutazione cd. “gratuita”, attribuendo all’operazione un rilievo esclusivamente contabile.

La nostra soluzione

Analizziamo gli asset selezionati, procedendo all’asseverazione da parte di un Consulente Tecnico del Tribunale iscritto ad apposito Albo oppure da parte di una Commissione di Consulenti Tecnici di una perizia di stima per i soli beni determinati come rivalutabili. Realizziamo un dossier tecnico contenente l’analisi dei beni e un prospetto di sintesi contenente: il nuovo piano di ammortamento; la quantificazione del beneficio fiscale netto; l’indicazione dell’imposta sostitutiva da pagare con le relative rate; un promemoria per gli adempimenti futuri.

Hai bisogno di maggiori informazioni? Scrivici!

LEGGI LA PRIVACY POLICY